Blog

Portare la Sacralità Femminile nei gruppi e negli incontri

This post is also available in: en hr fr it de pt-br pt-pt es

Group of women
Print Friendly, PDF & Email

Quando le donne si ritrovano in un gruppo o a un incontro, come possiamo creare un’interazione che sia autenticamente femminile, scevra dall’ego, rispettosa e aperta?

Spesso, all’interno del gruppo o in tali occasioni, portiamo con noi anche il vissuto quotidiano: magari siamo arrabbiate per un messaggio che abbiamo ricevuto, oppure qualcuno ha totalmente ignorato i nostri sentimenti. Forse ci sentiamo impotenti e vorremmo essere stimate, riconosciute, amate e apprezzate.

A questi incontri portiamo anche l’archetipo che stiamo incarnando in quel momento, proiettando il suo modo di percepire una situazione o il nostro rapportarci a tale fase.
Insomma, un bel mix complicato!

Quindi come possiamo favorire la creazione di un gruppo armonioso? Come possiamo immaginare un approccio che valorizzi ogni donna, che la aiuti a sentirsi rinvigorita e a lasciare dietro di sé le paure egoiche? 

Possiamo iniziare ogni incontro o gruppo con una dichiarazione.

A turno, ogni donna dirà: 

Io sono (nome dell’archetipo) e oggi mi sento… 

E il gruppo risponderà:

Noi rispettiamo (nome dell’archetipo) in te e accogliamo le emozioni e la voce della (archetipo).

Le donne che si trovano nei giorni di transizione, in cui percepiscono le energie di due archetipi, possono dichiararli entrambi.

Le donne in peri-menopausa dichiareranno questa loro fase e quella dell’Incantatrice nella loro vita.

Le donne in post-menopausa, che hanno avuto l’ultimo sangue negli ultimi 10 anni, dichiarano la fase di vita dell’Incantatrice e le energie di qualsiasi archetipo sentano in quel momento.
Le donne che sono in menopausa da più di 10 anni affermano la fase di vita della Crona e le loro energie di Crona, siano esse attive o ricettive.

L’intero gruppo prende consapevolezza del fatto che:

In questo cerchio di donne, incarniamo gli archetipi della Sacralità Femminile – (nominare gli archetipi presenti all’incontro).

Noi siamo il ciclo delle stelle, il ciclo della Luna, il ciclo della Terra, il ciclo dei mari, il ciclo della vita e il ciclo delle donne. Noi siamo in presenza del Femminile Ciclico Universale. 

(Pausa)

Rispettiamo la voce e i sentimenti di tutti gli archetipi femminili e siamo grate per i doni che essi portano:
– L’energia dinamica e gli obiettivi della Fanciulla
Le energie amorevoli ed empatiche della Madre
L’energia creativa e tagliente dell’Incantatrice
La saggezza e la visione della Crona

 (Pausa)

Ci incontriamo in questo cerchio con i loro doni per offrire servizio al divino bene superiore di tutte e per portare nel mondo la luce e l’amore della Sacralità Femminile.

Nel corso dell’evento, quando vi scambiate idee e sensazioni, riconoscete l’archetipo che è in voi: per esempio, “Come Crona, sento…”, “Come Fanciulla, farò…”. Questo per ricordare a voi stesse e alle altre donne l’archetipo che incarnate. 

Riconoscete con rispetto l’archetipo nelle altre donne quando parlate: per esempio, “So che la Fanciulla può essere impaziente con queste tempistiche, ad ogni modo…”.

Se avete un gruppo numeroso, potreste chiedere alle donne di indossare qualcosa che ricordi a colpo d’occhio l’archetipo del momento.

Infine, sfruttate i doni degli archetipi. Usate la Fanciulla per pianificare e agire rapidamente; la Madre per la comunicazione e l’empatia; l’Incantatrice per identificare i problemi e per la creatività; la Crona per assicurarvi che il gruppo mantenga la concentrazione sulla visione più ampia.

E, ovviamente, se ci sono dei problemi o delle questioni irrisolte, aspettate una settimana per cambiare fase e incontrarvi di nuovo: in questo modo, tutte potranno fare esperienza.

 

Traduttrice: Alessandra Florio Revisione: Valentina Schellino

This post is also available in: en hr fr it de pt-br pt-pt es